Il ritratto di un ricercatore PROSNOW: Sébastien Bruyère

pubblicato in: Non categorizzato | 0

1) Hello Sébastien, ci puoi raccontare qualcosa di te?

Sono un ingegnere e lavoro presso TEC, una compagnia ibrida che collega aspetti di ricerca con consulenze sui temi di mitigazione e adattamento relativi ai cambiamenti climatici. Sono appassionato al tema dell’efficienza energetica, soprattutto quando questa a a che fare con la vita di tutti i giorni. Ho svolto parte dei miei studi a Grenoble, quindi la montagna fa parte della mia vita, anche se ho trascorso la maggiorparte della mia vita sulle strade di Marsiglia, un luogo collinoso ma decisamente senza neve!

 

2) Qual’è il tuo compito all’interno del progetto PROSNOW?

Lavorando per TEC ci occupiamo di co-coordinare il progetto con Meteo France. Ciò significa che rientrano tra nostri compiti l’assicurarci che il progetto raggiunga i suoi obbiettivi e la ridistribuzione dei compiti all’interno del progetto tendendo conto delle competenze di ciascun partner. Pertanto, abbiamo un ruolo in diversi pacchetti di lavoro, ma per dirlo in modo rapido, riportiamo, comunichiamo, forniamo un ambiente di lavoro e riassumiamo. Sono anche responsabile dello sviluppo del demonstrator, l’interfaccia di servizio che verrà utilizzata dai clienti alla fine del progetto. Non sono un esperto di neve come la maggior parte dei miei compagni di progetto, ma ogni giorno aumento le mie conoscienze in merito, il che mi aiuta a strutturare le informazioni risultanti del servizio PROSNOW nel modo migliore. A volte inizio persino a parlare di snow water equivalent o di lance TF-10…

3) Quali sono le tue aspettative su PROSNOW?

Non provenendo dal mondo della neve, confronto i risultati di PROSNOW con altri argomenti di cui sono a conoscenza. Ho partecipato ad alcuni meeting di gestori di ski resort e ho visto quanto sia difficile e complicata la gestione dell’acqua e dell’energia per le stazioni sciistiche e il loro ecosistema. Hanno bisogno di ottenere sempre più informazioni di qualità per gestire la loro neve. PROSNOW non fornirà informazioni nuove quanto piuttosto strutturerà quelle esistenti in un modo più ottimizzato. In questo modo, i manager delle stazioni sciistiche potranno fare affidamento su queste informazioni in modo più efficiente. La mia aspettativa è che il prodotto sia terminato alla fine del progetto, piaccia agli utenti e contribuisca all’evoluzione dei nostri ski resort.

 

I commenti sono chiusi.